Simona di Sarno

di Sherif Awad

Simona di Sarno

Io sono nata a Napoli in un quartiere periferico ,Ponticelli, non ho conosciuto mio padre fino ai 18 anni ,quindi sono cresciuta con una madre single che doveva lavorare ed io ero spesso sola. Ho iniziato a fare teatro da piccola per distrarmi dalla strada . Da piccola dipingevo ovunque ed allora ho insistito per andare al liceo artistico .  Nel frattempo ho continuato con i piccoli spettacoli teatrali, ho lavorato in piccoli spettacoli con Lucio Cazzi e Francesco Paolantoni. Ammiravo moltissimo Massimo Troisi e Vincenzo Salemme,ma ho sempre avuto una propensione verso il cinema americano ed adoro Clint Eastwood ,sia come attore che come regista,e Ava Gardner,oltre a Julia Roberts. m nel frattempo dovevo lavorare per mantenermi. Mi sono trasferita a Roma intorno ai 20 anni ed ho deciso di frequentare delle scuole e dei corsi per la recitazione cinematografica. Ho frequentato vari stage con persone come Natalia Florenskaia, Enrico Oldoini, Giovanni Veronesi, Sergio Rubini. Poi ho frequentato l' Accademia degli artisti e la Yd'actors.
Ho sempre pensato che per fare bene una cosa bisogna impegnarsi e non essere improvvisati,così ho voluto studiare ,anche se con molta difficoltà poiché dovevo comunque continuare a lavorare per mantenersi e pagare gli studi.
Ma sono felice degli sforzi fatti perché era quello che volevo .
Per me recitare è una passione e anche farlo gratuitamente in un teatro per divertimento mi fa sentire appagata, felice . Ovviamente non è facile riuscire in questo lavoro, la bravura non sempre è l' unica cosa che può aiutarti nel riuscire, ma sono sempre stata convinta che il talento trova sempre una strada in un modo o nell'altro. Negli ultimi anni il mondo dello spettacolo nel nostro paese purtroppo non era più florido come una volta e soprattutto è abbastanza saturo. Se credi veramente in qualcosa prima o poi tutto il mondo lavorerà per far si che si avveri...